Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi

quando ognuno di Noi decide di migliorare se stesso”

(Gandhi)

Art Site Fest

Art Site Fest è un festival dei linguaggi del contemporaneo. L’arte, il teatro e la musica prendono forma in luoghi d’eccezione.

Dimore storiche, residenze reali, musei, corti, chiese: ogni luogo dialoga con una forma d’arte sempre diversa. L’architettura e lo stile di un’epoca entrano in contatto con i suoni, le forme e i materiali di un’altra.

La settima edizione, iniziata a settembre e che si concluderà il prossimo 7 novembre, è dedicata al tema della prossimità.

A causa della pandemia  abbiamo imparato a proteggerci mantenendo una distanza dagli altri. Evitiamo di dare la mano a un nuovo conoscente o abbracciare un amico, per scongiurare il rischio del contagio. Il contagio, dal latino con-tingĕre «essere a contatto» implica, però, il toccare che è anche il primo basilare atto che lega gli individui, che fonda la loro famigliarità e avvicina le loro quotidianità. Nel perimetro di un gruppo, della famiglia, il con-tingĕre è vitale. Rafforza l’appartenenza e la fiducia.

Un qualsiasi gesto di cura è impensabile senza potersi avvicinare a chi ne ha bisogno. Oggi impariamo che è necessario ripensare la prossimità. «Sarà difficile recuperare la distanza sociale che ci siamo imposti, dimenticando quanto è accaduto – dice il direttore artistico, Domenico Maria Papa, presentando il programma della nuova edizione –. Sarà faticoso riprendere l’abitudine al contatto dopo averlo così strettamente legato al contagio. Ma quando riusciremo a farlo, forse, ritroveremo il senso autentico di una prossimità necessaria, con la quale, all’inizio della nostra storia, imparammo a incontrarci, a trasmetterci emozioni, sentimenti e conoscenze».

Per conoscere il programma della manifestazione cliccare qui.

Sono quattordici le sedi della settima edizione che ospiteranno mostre, interventi di danza, letture e spettacoli teatrali: Parco delle Vallere (Moncalieri, TO), Castello di Govone (Govone, CN), Chiesa dello Spirito Santo (Govone, CN), Castello di Ussel (Châtillon, AO), Castello Gamba (Châtillon, AO), Archivio di Stato (Torino), Palazzo Madama di Torino, Palazzina di Caccia di Stupinigi (Nichelino, TO), Castello di Masino (Caravino, TO), Castello della Manta (Manta, CN), Palazzo Madama (Torino), Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso (Buttigliera alta, TO), Area archeologica della Nuvola Lavazza (Torino), Heritage Lab Italgas (Torino).

La partecipazione e la visita agli eventi di Art Site Fest è gratuita. In alcune delle sedi è previsto un biglietto di ingresso. È necessario fare riferimento ai siti web delle diverse sedi per conoscere modalità e orari di accesso che possono variare da sede a sede.

Si ricorda che per accedere ai luoghi della cultura è necessario esibire il green pass ed essere muniti di mascherina.

Per gli eventi in presenza si consiglia la prenotazione a: info.artsitefest@gmail.com.

Il numero di posti e di accessi potrebbe essere limitato.

 

Anna SCOTTON

annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*