“L’uomo non sa accettare la vita nel suo nocciolo di casualità e di attesa. Paradossalmente vuole tutto e subito, ma arriva tardi o nel momento sbagliato.”
(Dino Buzzati)

Nuovo turismo in città

Per farci ricominciare dopo le vacanze, con spirito giocondo e sollazzoso, distrarci da pensieri truci su future bollette da infarto, o su terze, quarte e quinte dosi, la nostra città si riconverte e da città dell’auto, di ormai lontana memoria, che fa? Si mette a competere con la capitale per diventare città del cinghiale doc. Che poi, siccome nessuno di noi ha il cuore di vederseli in civet, preferiamo quasi trovarceli a passeggiare accanto per le strade cittadine, che oltretutto sembrano più educati di certi monopattinisti minus habens.

E insomma, chi l’ha detto che l’unico animale da compagnia debba essere il cane? Magari anche loro hanno cominciato così, con una passeggiata tra il cardo e il decumano e poi la gente ha scoperto quanto erano amabili e se li è portati in casa e adesso stanno da pascià.

Insomma, io non la condivido tutta sta preoccupazione, a Roma si stanno già abituando a conviverci, e perché noi sabaudi no?

Giulia Torri

giuliat@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*