“L’uomo non sa accettare la vita nel suo nocciolo di casualità e di attesa. Paradossalmente vuole tutto e subito, ma arriva tardi o nel momento sbagliato.”
(Dino Buzzati)

Tutto un altro viale. Mostem è Fare città

Forse possiamo annoverarlo tra i progetti di rigenerazione urbana, ma “MOSTEM- Fare città” nasce con ambizioni più ampie.

Si tratta di una serie di progetti orientati alla sperimentazione di beni, processi e servizi culturali con lo scopo di favorire l’attivazione della propensione civica dei cittadini. MOSTEM (dal Ceco “ponte”) propone l’uso culturale delle zone di Viale Ottavio Mai e limitrofe, attraverso la creazione di una comunità capace di vivere e condividere uno spazio comune, stimolando la conoscenza reciproca e la partecipazione attiva. La dimensione culturale si sviluppa da uno studio elaborato dagli studenti della Laurea Magistrale in “Economia dell’ambiente, della cultura e del territorio” all’interno del corso di Economia della Cultura in UNITO.

Destinatari del progetto sono quindi i cittadini che vivono nelle zone adiacenti al viale:

  • gli abitanti delle case popolari dell’Atc in Corso Farini;
  • gli studenti del campus Einaudi;
  • gli abitanti di Borgo Rossini (“un angolo di Parigi” titolava La Stampa a proposito della movida lo scorso giugno)

Le ultime fasi del progetto vedono una serie di interventi (incontri, lezioni, visite) messi in atto per rendere i cittadini indipendenti e in grado di affrontare l’organizzazione di eventi che possano ricomprendere tutte le comunità destinatarie. Mostem giunge al termine con un grande evento finale che prevede:

  • due giornate di formazione ed eventi con i cittadini;
  • incontri sul territorio di ascolto e spettacolo

In un secondo momento, alla fine del 2021, si terrà anche l’evento di restituzione del progetto MOSTEM – FARE CITTÀ al Polo del 900.

L’obiettivo di Mostem è sempre stato di creare, attraverso un processo di arte partecipata, un percorso con la popolazione che gravita intorno alla zona di Viale Ottavio Mai. È proprio per questo che nella due giorni dedicata agli eventi di Mostem, alcune attività proposte saranno a carico dei cittadini che hanno seguito con entusiasmo il progetto durante i mesi precedenti. Ecco il programma:

SABATO 25 SETTEMBRE 2021 

Il week end di eventi inizierà sabato 25 alle 15 30 con le iscrizioni per partecipare alla Merenda al Tesoro – Caccia al tesoro, che si svolgerà domenica 26 settembre.

  • dalle ore 16.00 passeggiata a tappe alla scoperta dei luoghi di Mostem; ad ogni tappa, gli artisti che hanno contribuito al progetto, gli artisti che hanno contribuito al progetto, interverranno con delle piccole restituzioni del lavoro fatto con la comunità, secondo una delle quattro discipline artistiche che hanno contraddistinto il progetto MOSTEM: foto, video, danza e narrazione.
  • dalle ore 17.45 su viale Ottavio Mai, lezione aperta su costituzione e identità  tenuta dal Prof. Marco Brunazzi, docente di Storia Contemporanea presso la facoltà di lingue e letterature straniere dell’Università di Torino;
  • dalle ore 19.00 con il coinvolgimento delle donne delle case Farini in Viale Ottavio Mai, verrà presentato il libro delle ricette culinarie etniche delle cittadine che hanno seguito nei mesi Mostem in base al loro Paese di provenienza.

Di seguito alla presentazione del libro si svolgerà il concerto jazz di ICEWS

  • Dalle ore 21.00 video installazione di Alessandro Fara, uno degli artisti che ha seguito nei 2 anni di attività di Mostem tutti vari passaggi del progetto. L’installazione verrà accompagnata  da una performance musicale a cura di Comunet – Officine Corsare.

A seguire il concerto Vibrazioni Trap” nel quale si esibiranno performer con varie identità artistiche.

DOMENICA 26 SETTEMBRE 2021 

  • Dalle ore 10.00 su Viale Ottavio Mai Yoga e risveglio muscolare con Daniela Taverna Toffe
  • dalle ore 10.30 Visita guidata al Cimitero monumentale con curiosità a cura dei partecipanti del laboratorio di narrazione svoltosi negli scorsi mesi dagli artisti di Mostem attraverso i presidi laboratoriali;
  • dalle ore 12.30 Pranzo condiviso multietnico alla Bocciofila Rami Secchi con le ricette delle donne delle case di Corso Farini;
  • dalle ore 15.30 Merenda al Tesoro – Caccia al tesoro, gioco di squadra con partenza e arrivo alla Bocciofila Rami Secchi;
  • dalle ore 18.30 aperitivo conclusivo alla Bocciofila Rami Secchi con concerto di Paolo Vaccaro: cantautore cresciuto nella passione per la musica soul americana, il folk-blues d’autore e la canzone italiana

A seguire NAXARIIS PERFORMANCE a cura di C.Ar.Pe Torino di e con Camilla Bassetti (Brut Ma Bun), Serena Bavo (Tekhnè Teatro), Chiara Bosco (Doppeltraum Teatro), Silvia Mercuriati (Progetto Zoran), Stefania Rosso (Liberipensatori Paul Valéry), Lia Tomatis (Onda Larsen). Uno spettacolo improntato sulle disparate forme della gentilezza.

https://www.tekhneteatro.com/2020/06/05/mostem-fare-citta/

Programma dettagliato su

http://www.mostemfarecitta.flazio.com/

https://www.facebook.com/MostemFareCitta/?tn-str=k*F

Un progetto a cura di Associazione Culturale Tékhnè, OMERO – Università degli Studi di Torino,

CO.MU.NET – Officine Corsare, Istituto di studi Storici G. Salvemini con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando CIVICA

Gianpaolo Nardi

gianpaolon@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Tutto un altro viale. Mostem è Fare città, 4.0 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*