Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi

quando ognuno di Noi decide di migliorare se stesso”

(Gandhi)

Mostra di Giovanni Fattori alla Gam.

E’ aperta dal 14 ottobre per proseguire fino al 20 marzo 2022 a Torino la mostra “Fattori. Capolavori e aperture sul ‘900”. Ospitata nelle sale della GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, è  prima grande retrospettiva dedicata all’opera di Giovanni Fattori (Livorno 1825 – Firenze 1908) e avrà senz’altro una ricaduta positiva per la nostra città, sia sul piano culturale che del turismo e per l’indotto.

Il più importante esponente  della “macchia” e forse di tutto l’Ottocento italiano, seppe interpretare in modo originale e innovativo tanto i temi delle grandi battaglie risorgimentali quanto i soggetti legati alla vita dei campi e al paesaggio rurale, oltre ad aver realizzato  celebri ritratti.

Grazie a prestiti di istituzioni e  collezionisti privati, le  curatrici del progetto, Virginia Bertone (Conservatore Capo della GAM) e Silvestra Bietoletti (Storica dell’arte, specialista di pittura toscana dell’Ottocento),  hanno organizzato il percorso espositivo, che presenta oltre 60 capolavori dell’artista livornese, tra  tele e acqueforti. Le nove sezioni si succedono, secondo una scansione cronologica e tematica, e coprono un ampio arco cronologico che dal 1854 giunge al 1894, dalla sperimentazione macchiaiola alle opere degli anni Sessanta e Settanta fino alle tele dell’età matura, rivelando le influenze di Fattori su allievi e artisti, quali Plinio Nomellini, Oscar Ghiglia, Amedeo Modigliani, Lorenzo Viani, Carlo Carrà, Giorgio Morandi.

Nella primavera del 1863 Giovanni Fattori inviava alla mostra della Società Promotrice di Belle Arti di Torino la sua Ambulanza militare, riproponendo il soggetto de Il campo italiano dopo la battaglia di Magenta con cui era risultato vincitore al Concorso di Pittura Ricasoli, e che aveva lanciato la sua carriera artistica. La presenza di Fattori alle mostre allestite nel capoluogo piemontese  si sarebbe ripetuta con cadenza regolare fino al 1902.

Arricchisce l’esposizione  un video che pone il visitatore a confronto con le parole stesse del Maestro, desunte da lettere e documenti d’epoca, grazie al quale conosciamo i luoghi, le vicende umane e la passione coltivata per la pittura fino alla morte: “Ho amato l’arte e l’amo ardentemente tuttora.”

 

Fattori. Capolavori e aperture sul ‘900 è organizzata e promossa da GAM Torino – Fondazione Torino Musei e da 24 Ore Cultura – Gruppo 24 Ore in collaborazione con l’Istituto Matteucci e il Museo Civico Giovanni Fattori di Livorno.

 

 

 

 

INFO UTILI:

ORARI: Da martedì a domenica: 10.00 – 18.00 Giovedì 13.00 – 21.00 Lunedì chiuso
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura

BIGLIETTI: Intero € 13,00 | Ridotto € 11,00

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

www.ticketone.it

Infoline +39 011 0881178

Ufficio scuole/ufficio gruppi/call center:

dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.00

www.ticket24ore.it

Infoline +39 011 2178540

Ufficio scuole/ufficio gruppi/call center:

dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00

Anna Scotton

annas@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Mostra di Giovanni Fattori alla Gam., 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*