Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi

quando ognuno di Noi decide di migliorare se stesso”

(Gandhi)

Salone del libro 2021

Il Salone Internazionale del Libro di Torino torna con la sua XXXIII edizione – “ Vita Supernova”, titolo che allude a Dante , ma anche alla luce di questa stella esplosiva, che può  illuminare il futuro, dopo questo periodo buio dato dal Covid-19.

Il Salone, in presenza dal 14 al 18 ottobre al Lingotto Fiere, torna ad accogliere grandi nomi della scena culturale mondiale . La città di Torino torna a essere per cinque giorni una delle capitali mondiali della cultura.

Il programma completo è stato  presentato ufficialmente, e sono stati confermati alcuni ospiti : André Aciman che al Salone presenterà Mariana, il nuovo romanzo in uscita con Guanda a ottobre; Stefania Auci, regina delle classifiche, che sarà a Torino per chiudere il cerchio iniziato nel 2019 quando proprio al Salone lanciò il primo volume della fortunata saga dei Florio; dalla Spagna arriveranno a Torino Alicia Giménez-Bartlett, sull’onda dell’uscita di Autobiografia di Petra Delicado (Sellerio), oltre al grande ritorno di Javier Cercas con Indipendenza (Guanda); lo scrittore argentino Alan Pauls, che presenterà La metà fantasma: il nuovo romanzo, in uscita a settembre per SUR; Valérie Perrin che sarà al Salone 2021 per la prima presentazione dal vivo in Italia del suo ultimo lavoro Tre, pubblicato da Edizioni E/O; Domenico Starnone,  che presenterà il suo nuovo Vita mortale e immortale della bambina di Milano, in uscita a ottobre per Einaudi; la scrittrice, giornalista e commentatrice politica turca Ece Temelkuran col suo nuovo libro La fiducia e la dignità. Dieci scelte urgenti per un presente migliore che sarà pubblicato a fine settembre da Bollati Boringhieri; sarà ospite del Salone 2021 anche un artista che non ha bisogno di presentazioni: Carlo Verdone, con La carezza della memoria, edito da Bompiani, e molti altri.

Saranno al Lingotto Stella Morris, compagna di Julian Assange, per un incontro con Stefania Maurizi e Riccardo Iacona che da anni seguono la vicenda (politica ma anche umana) di Assange; la nota giornalista, attivista, scrittrice turca Ece Temelkuran; la giornalista americana Jessica Bruder, autrice di Nomadland, il libro-inchiesta da cui è stato tratto l’omonimo film di Chloé Zao, vincitore dei più prestigiosi premi internazionali (Leone d’oro, Golden Globe e Oscar).

Il libraio più famoso d’Italia, Romano Montroni, presenterà al Lingotto la sua autobiografia – L’uomo che sussurrava ai lettori (Longanesi) – insieme al Ministro della Cultura Dario Franceschini e a Ernesto Ferrero. Arriveranno anche Romano Prodi, per un dialogo con Gustavo Zagrebelsky in collaborazione con Biennale Democrazia; Giovanni Lindo Ferretti e Franco Arminio, per una conversazione sull’Italia degli Appennini. E ancora, un incontro tra Lilian ThuramClaudio Marchisio e Gabriella Nobile per parlare di razzismo e intolleranza, in collaborazione con l’Institut Français.

Spazio anche alle scienze, con – tra i tanti ospiti – l’ingegnere Tommaso Ghidini, coordinatore di uno dei progetti della European Space Agency per la colonizzazione di Marte; il fisico Guido Tonelli; la biologa, farmacologa e senatrice a vita Elena Cattaneo; il neuroscienziato Giorgio Vallortigara; lo psicanalista e saggista Massimo Recalcati; lo psichiatra Maurizio Pompili e Federico Batini, docente di Didattica Sperimentale all’Università di Perugia ed esperto di lettura ad alta voce.

Un panel sull’Europa vedrà confrontarsi Paolo Rumiz, lo scrittore iraniano Hamid Ziarati e Francesca Melandri, mentre Evelina Christillin e Christian Greco presenteranno insieme Le memorie del futuro (Einaudi), un racconto sul ruolo di lunga durata dei musei, a partire dall’esperienza del Museo Egizio di Torino.

Visualizza immagine di origine

Di podcast si parlerà con Mario CalabresiSandro Veronesi e Marco Missiroli, mentre dal mondo dell’informazione arriveranno al Lingotto, tra i tanti, Lilli GruberAldo CazzulloPIF e Marco LilloMarco TravaglioMaurizio Crosetti. Si conferma anche l’incontro con i direttori dei più diffusi quotidiani italiani: Luciano Fontana del Corriere della SeraMassimo Giannini de La StampaMaurizio Molinari de La RepubblicaAgnese Pini de La Nazione; per ragionare insieme su come l’informazione dà forma al futuro.

Tra le novità gli spazi che si raddoppiano  per i giovani lettori. Da quattordici anni, grazie al contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, il Bookstock è la casa delle scuole, dei bambini e delle loro famiglie, dei giovani e di tutti coloro che amano scoprire e sperimentare.

Ma per questa edizione non aumenta soltanto la metratura: per rendere il tutto ancora più accogliente per i tanti pubblici che frequentano lo spazio, il Bookstock raddoppia, costruendo due aree visivamente distinte e con un’offerta culturale specifica. Da una parte nasce Bookstock 0-13, lo spazio che il Salone crea a misura di bambini e famiglie: una rinnovata attenzione per i lettori di domani con una sala incontri, 7 spazi laboratori, mostre e baby parking. Dall’altra Bookstock 14+, un progetto che accetta una delle sfide più affascinanti per chi si occupa di promozione del libro e della cultura: costruire un programma di attività capace di attrarre un pubblico di adolescenti.

Immancabile  anche l’appuntamento con il Salone Off 2021, la grande festa del libro che dal Lingotto si irradia in tutta la città di Torino, per coinvolgere l’area metropolitana e tutto il territorio regionale. Novità dell’edizione 2021 sarà il progetto di lettura Il Ballatoio – storie a domicilio, ideato da Ilaria Oddenino, che vuole riportare la letteratura negli spazi del vissuto quotidiano .

Negli anni il Salone Off si è affermato come una grande festa del libro che dal Lingotto si è irradiata in tutta la città di Torino, per coinvolgere poi l’area metropolitana e tutto il territorio regionale. Il Salone Off 2021 proporrà un’offerta variegata di appuntamenti: incontri con autori, reading, letture, proiezioni cinematografiche, concerti, spettacoli teatrali, laboratori per bambini, mostre, seminari, dibattiti, dj set, workshop.

A Vita Supernova, poi, per dare continuità al percorso di digitalizzazione intrapreso da un anno a questa parte, il Salone ha pensato uno spazio dedicato alla produzione di contenuti che andranno ad alimentare la nuova piattaforma SalTo+, oltre a un programma di incontri inedito, fruibile non solo dai padiglioni del Lingotto, ma anche in remoto da chi non avrà potuto raggiungere fisicamente Torino.

Quella del Salone del Libro di Torino 2021 sarà quindi un’edizione speciale per diversi motivi. Come dichiarato dal direttore Nicola Lagioia, a margine della conferenza stampa del 15 settembre scorso: «Ci siamo presi la responsabilità di fare il Salone. Non avendo potuto farlo a maggio l’abbiamo spostato ad ottobre. Due sono state le cose complicate: dal punto di vista logistico, abbiamo allargato gli spazi per non fare un “salone dimezzato” per via del Covid. La seconda riguarda il programma. Un mese fa pensavamo sarebbe stato un Salone con autori prevalentemente italiani. Da quando si sono aperte le frontiere però anche molti autori internazionali hanno confermato la loro presenza. Questo è stato il grande slancio, che non sarebbe stato possibile senza gli editori, ma anche senza le istituzioni. Sarà l’edizione del Salone del Libro di Torino con il programma più vasto di sempre».

Il Salone è da oltre trent’anni la casa italiana della letteratura e dell’editoria e anche per il 2021 si ritroveranno a Torino le autrici e gli autori italiani più amati per incontrare di persona i lettori e presentare i loro ultimi libri. Come da tradizione arriveranno al Salone anche autori e autrici dagli universi di cinema, musica, spettacolofumettoattualitàgiornalismo, per arricchire la programmazione e permettere al Salone di essere un vero e proprio laboratorio di riflessione sul presente e sul futuro.

Non mancheranno poi gli incontri professionali curati da alcune delle associazioni di categoria più rappresentative dell’intera filiera editoriale (AIE, ADEI, ALI, AIB, ANARPE) e il palinsesto di incontri studiato in collaborazione con i tanti partner  istituzionifestivalfondazionipremi che sono da anni a fianco del Salone.

Il programma completo e dettagliato è disponibile sul sito https://www.salonelibro.it

Maria Cristina Bozzo

cristinab@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Salone del libro 2021, 1.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*