Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi

quando ognuno di Noi decide di migliorare se stesso”

(Gandhi)

V(u)oti a perdere

– Buongiorno signora, già fuori così presto?

– Cosa vuole, ingegnere , si dorme poco di sti tempi, e poi sto andando a votare per il sindaco e non vorrei trovare la coda.

– Lei dice? Mah, secondo me va a votare mica tanta gente.

– Ma no, ma no, non sia pessimista, ha visto che bei programmi elettorali hanno messo su, i nostri candidati?

– Eh, ho visto, ho visto, proprio per quello penso che non andranno a votare in molti; non si capisce niente di quello che vogliono fare davvero.

– Ma come, no, è così chiaro, finalmente Torino torna a sorridere, e si sono accorti che è bellissima. Si riduce finalmente il mismatch; a Torino sarà più facile entrare nel circuito delle ricerche di lavoro, grazie a una APP di skill audit dei lavoratori, per bacco queste sono buone notizie!

– Mah, sarà, ma a me basterebbe che so? Che non mi imbrattino il muro del condominio, che ogni volta che ce lo disegnano, noi ci tocca pagare l’imbianchino.

– Voliamo bassino, eh? Intanto appena ci sarà la chatbot coi servizi del comune vedrà che in quattro e quattr’otto le risolvono il problema.

– E allora, quando c’è la chatbot mi risolvono anche il problema delle cacche dei cani? La mia passeggiata quotidiana al Valentino è tutta uno slalom.

– Ma non ha visto? Per il Riverfront ci sono grandi progetti, e poi, scusi ma non si può restare attaccati a problematiche così terra terra. Comunque i nostri candidati hanno costruito il programma a partire dall’ascolto delle persone, quindi, siamo a posto. Lei dice e loro ascoltano, è una rivoluzione.

– Allora glielo devo dire a loro che non mi passa mai il tram per andare a trovare mia figlia?

– Guardi che la città che hanno in mente è la città dei 15 minuti, tutto raggiungibile in un quarto d’ora, anche sua figlia.

– A me basterebbe un’oretta, non chiedo mica i miracoli.

– Ma guardi che avremo una rete di microtransit per implementare il people mover, a monorotaia, integrabile con la rete metropolitana e di superficie esistente. Ora però la lascio che devo andare.

– Quindi lei ha deciso per chi votare?

– Io? Mah, non so, tutto sto inglese è cool, ma tra il Green Deal metropolitano e l’ Human Development Index sono un po’ confusa…

Giulia Torri

giuliat@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
V(u)oti a perdere, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*