"Non potremmo in alcun modo capire il futuro se non tenessimo conto del passato." Giorgio Angelo Livraga

Più Cinema per tutti

Ascolta con webReader

Rassegna di film accessibili anche a persone con deficit visivi e uditivi

Una decina di anni fa il compianto giornalista e scrittore Luca Rastello affermava che per provare a cambiare le cose occorre partire a livello locale.” Così ha esordito Vittorio Sclaverani, presidente dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema, motivando le ragioni  della prima edizione di Più cinema per tutti, la rassegna  di proiezioni accessibili anche  a spettatori ciechi, ipovedenti, sordi o ipoudenti , che avrà luogo al cinema Massimo di Torino, dal 2 all’11 ottobre.  La fruizione dei film sarà resa possibile dall’audiodescrizione,  fornita  dall’app per smartphone Movie reading, e dai sottotitoli  a schermo.piu-cinema

Sviluppato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema e   sostenuto  attraverso  il bando 2016 Open- Progetti innovativi di  Audience Engagement, della Compagnia di San Paolo, il progetto risponde ai requisiti di favorire la cooperazione e l’inclusività, oltre che la sperimentazione, come ha sottolineato Sandra Aloia, dell’area innovazione culturale della Fondazione bancaria. “In Italia sono circa due milioni le persone cieche o ipovedenti, e circa un milione quelle sorde o ipoudenti”, ha sottolineato la coordinatrice di Più cinema per tutti, Rosa Canosa. L’iniziativa si  inserisce  nella programmazione normale del cinema Massimo, che d’abitudine destina la sala 3 alle rassegne, e potrà contestualmente favorire anche gli spettatori stranieri o  anziani,  sostenendo quindi l’ampliamento del pubblico potenziale.

Nel corso del 2018 l’esperienza torinese si estenderà al territorio nazionale: quattro film, scelti  dal pubblico attraverso un sondaggio  effettuato nei giorni della rassegna, saranno proiettati con le  le stesse modalità nei cinema italiani attraverso la piattaforma di distribuzione Movie Day.

La manifestazione del Cinema Massimo presenterà una selezione  dei più bei film del regista Carlo Verdone, da Borotalco a Ma che colpa abbiamo noi, replicati in diciotto proiezioni. Il regista sarà presente in sala  ad incontrare il pubblico la sera dell’inaugurazione.

L’attenzione al tema dell’accessibilità, a partire dal 2006, è molto cresciuta. E’ fondamentale rendere il cinema fruibile da ogni tipo di pubblico”, ha concluso Donata Pesenti, direttore del Museo del Cinema.

 

Per informazioni:

Rosa Canosa

Email: più.cinemapertutti@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/piucinemapertutti/

 

Anna Scotton

annas@vicini.to.it

 

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*