“Quando la libertà arriva con le mani sporche di sangue è difficile stringerle la mano.”
(Oscar Wilde)

Seeyousound 8: note finali

Ultime "memorie di musica" e premiazioni

Non potevamo sognare un’edizione così, la migliore in assoluto anche rispetto a prima della pandemia, sia in termini di numeri sia per l’entusiasmo e la partecipazione emotiva di chi ci ha scelto”, ha dichiarato in chiusura Carlo Griseri, direttore Seeyousound.

Dopo l’edizione 2021 online, il festival ha ritrovato un pubblico numeroso e appassionato alle proiezioni che si sono svolte dal 18 al 24 febbraio, e anche per le “memorie di musica” degli ultimi giorni: con DEANDRÉ#DEANDRÉ – STORIA DI UN IMPIEGATO la rassegna ha celebrato il talento, il pensiero e l’arte del musicista genovese alla presenza del figlio.  Cristiano De André aveva riproposto, in un tour durato due anni, il concept album Storia di un impiegato,  scritto dal padre nel 1973 con Giuseppe Bentivoglio e Nicola Piovani. Il film è un percorso musicale e visivo attraverso quei concerti dal vivo, insieme a immagini di repertorio di lotte sociali, spezzoni di filmati storici e familiari  inediti di un artista scomodo, realizzato  dalla regista e sceneggiatrice Roberta Lena (Bologna, 1963). Storia di un impiegato è stato forse il disco più politico di Faber, da riproporre oggi ai giovani come messaggio di impegno individuale e collettivo, in nome di quell’anarchia in cui De Andrè credeva e che – per usare le parole di Cristiano – “non è fare quello che ti pare, ma darti delle regole prima che te le diano gli altri”.

Attenzione anche per Jagged , un  documentario incentrato sulle mosse artistiche iniziali di Alanis Morissette, che nel 1995 con il  disco di esordio Jagged Little Pill vende 33 milioni di dischi e viene catapultata in un tour che riempie le arene di tutto il mondo, ridefinendo un nuovo modello di rockstar femminile, “rabbiosa ma dolce”. Il documentario basato su una grande quantità di materiali d’archivio, realizzato da Alyson Klayman (Philadelphia, 1984),  regista e giornalista americana, attraversa   21 anni della  vita dell’artista, dall’infanzia alla prima parte di carriera. Il lavoro, purtroppo parzialmente sconfessato dalla  cantante canadese in quanto – a suo dire – «include implicazioni e fatti che sono semplicemente falsi», è stato presentato in anteprima italiana in collaborazione con Sky Arte.

La SERATA DI PREMIAZIONE, tenutasi il 24  sera al Cinema Massimo MNC di Torino, ha decretato i seguenti vincitori:

  • La giuria di LONG PLAY FEATURE >< Concorso lungometraggi di finzione ha assegnato il premio Migliore Film di Fiction Francesca Evangelisti a:

          THE NIGHT OF THE BEAST di Mauricio Leiva Cock

  • La giuria di LONG PLAY DOC >< Concorso Documentari ha assegnato il premio Miglior Documentario a:

          DELIA DERBYSHIRE: THE MYTHS AND THE LEGENDARY TAPES di Caroline Catz

  • La Giuria di 7INCH >< Concorso Cortometraggi ha assegnato il premio Miglior Cortometraggio a:

          TECHNO, MAMA di Saulius Baradinskas

  • La giuria di SOUNDIES >< Concorso Videoclip ha assegnato il premio Miglior Videoclip Nicola Rondolino a:

          BARBARKA diretto da Grajper per Maria Peszek feat. OSKAR83

  • La giuria di FREQUENCIES ><Concorso Sonorizzazioni Originali ha assegnato il premio Frequencies Diplomatico Award a:

          DAVIDE BROGGINI, per la sonorizzazione de La madre e la morte

  • La giuria del MUSIC FILM FESTIVAL NETWORK ha assegnato il Music Film Festival Network Award a:

         DELIA DERBYSHIRE: THE MYTHS AND THE LEGENDARY TAPES di Caroline Catz

  • La giuria composta dai lettori di TORINOSETTE ha assegnato il Premio Torinosette Miglior Film di Long Play Feature a:

          LES MAGNÉTIQUES di Vincent  Cardona

Anna SCOTTON

annas@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Seeyousound 8: note finali, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*