“Quando la libertà arriva con le mani sporche di sangue è difficile stringerle la mano.”
(Oscar Wilde)

Il cinema giovane di Alfieri Canavero

Il 21 giugno 2022 giornata di studio sul cinema indipendente  

L’Associazione F.E.R.T. – Filming with a European Regard in Turin e il Museo Nazionale del Cinema in collaborazione con Associazione Museo Nazionale del CinemaArchivio Nazionale Cinematografico della ResistenzaAssociazione Piemonte MovieAssociazione Streeen-LabFilm Commission Torino Piemonte e Torino Film Festival dedicano ad Alfieri  Canavero il 21 giugno, al Cinema Massimo, una giornata di proiezioni che apre un percorso di studio e di ricerca con professionisti e studiosi che si terrà nell’autunno 2022.

Il Maestro della fotografia cinematografica a Torino Alfieri Canavero avrebbe oggi 95 anni: se n’è andato nel 2020 durante il Covid. Il suo insegnamento è più vivo che mai nell’epoca digitale. Direttore di fotografia con una formazione poliedrica, figlio del primo fonico italiano, era cresciuto nello studio Fert di Torino, dove da ragazzo si era formato alle luci, alle macchine, alle sonorizzazioni, al montaggio, alla camera, per poi assistere i direttori di fotografia nella grande stagione Fert del secondo dopoguerra. Passato alla direzione di fotografia, è poi pioniere della pubblicità, di cui si innamora dal lancio delle prime Cinquecento.

L’autore sarà celebrato con la proiezione:

Giorni di furore, di Alfieri Canavero/Giovanni Canavero/Gianni Dolino/Isacco Nahoum (Italia 1963-2013, 75′, HD, b/n e col.), alle h.18

Realizzato nel 1963 in previsione del ventennale della Liberazione, utilizza materiali di repertorio di prima mano, per lo più inediti. Il documentario prende avvio dagli albori del fascismo in Italia e illustra i principali avvenimenti politici e sociali per arrivare all’8 settembre 1943 e alla lotta partigiana, sino alla Liberazione. Con testi di Italo Calvino e Paolo Spriano. Questa versione è una riduzione dell’originale del 1963 (106′), approntata nel 2013 per fini divulgativi dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza.

Nella stessa giornata saranno anche presentati:

  • Il seduttore, di Franco Rossi, (Italia 1954, 90′, 35mm, b/n), alle h. 16.00
  • Filastrock – Il giro del mondo con le filastrocche, di Alessandro Gaido, (Italia 2014, 29′, HD, col.), alle ore 19,30
  • Eccedanza, di Claudio Papalia, (Italia 1993, 20′, HD, col.), alle ore 20,30
  • La pattuglia sperduta, di Piero Nelli, (Italia 1954, 75′, 35mm, b/n), alle h.21

Le proiezioni serali sono introdotte con il piccolo ricevimento Sempre Amici con la famiglia Canavero

 

Anna Scotton

annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Il cinema giovane di Alfieri Canavero, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*