“In democrazia non decide la popolazione, ma chi va a votare”
(Milena Gabanelli, giornalista)

Quindi si vota

Ci siamo. Dopo una campagna elettorale che dura ormai da anni, ora si vota. A guardare l’immagine che traccia la mappa dei collegi elettorali in Piemonte non sembra cosa facile. Ma si può fare.

I collegi elettorali

Per  l’elezione della Camera dei Deputati la regione Piemonte è suddivisa in due circoscrizioni: la circoscrizione Piemonte 1, che corrisponde al territorio della città metropolitana di Torino, e la circoscrizione Piemonte 2, che corrisponde alle altre province.

Alla circoscrizione Piemonte 1 sono assegnati 15 seggi, 5 dei quali attribuiti in collegi uninominali. Di questi, 2 seggi uninominali e 10 plurinominali sono attribuiti a Torino città.

Come si vota a Torino città

Presentandosi alle urne, l’elettore riceverà due schede, una per la Camera ed una per il Senato.

PER LA CAMERA

-Nel collegio uninominale ci sarà il nome del candidato e la lista o la coalizione collegata. Come si vota:

1 Tracciando un segno sul contrassegno della lista; il voto vale anche per il candidato uninominale.  E’ la modalità più semplice.

2 viceversa, tracciando il segno sul nome del candidato uninominale il voto vale anche per la lista. Se il candidato è collegato ad una coalizione di liste, il voto viene ripartito tra le liste in proporzione ai voti che ciascuna ha ottenuto in tutte le sezioni del collegio uninominale.

Si può tracciare un segno sul rettangolo del candidato del collegio uninominale e un segno sul rettangolo sottostante della lista o cui appartiene il candidato.

Non è consentito il voto disgiunto. Il voto è nullo se si mette un segno sul nome del candidato uninominale e un altro segno su una lista o coalizione a cui non appartiene quel candidato.

-Nel collegio plurinominale la scheda conterrà il contrassegno della lista e/o i contrassegni delle liste in coalizione e accanto ai contrassegni delle liste si trovano i nomi dei candidati nella c.d. lista bloccata.

Si vota tracciando il segno sul rettangolo che contiene il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati collegati. Non è previsto il voto di preferenza per il candidato plurinominale.

A Torino città sono previsti due collegi

Il collegio n. 1 (Torino, Circoscrizione 2 Santa Rita, Mirafiori) comprende il centro e la parte nord orientale della città di Torino; aggrega le circoscrizioni n. 1 (Centro e Crocetta), n. 2 (Santa Rita – Mirafiori) la più popolosa, n. 7 (Aurora – Vanchiglia – Sassi – Madonna del Pilone) e la n. 8 (San Salvario – Cavoretto – Borgo Po – Nizza Millefonti – Lingotto – Filadelfia).

Il collegio n. 2 (Torino – Circoscrizione 3 s. Paolo, Cenisia) comprende la parte nord-occidentale della città di Torino; aggrega le circoscrizioni n. 3, la più popolosa (San Paolo – Cenisia – Pozzo Strada – Cit Turin – Borgata Lesna), n. 4 (San Donato – Campidoglio – Parella), n. 5 (Borgo Vittoria – Madonna di Campagna – Lucento – Vallette) e la n. 6 (Barriera di Milano – Regio Parco – Barca – Bertolla – Falchera – Rebaudengo – Villaretto).

 

Pertanto, solo per quanto riguarda il voto uninominale, i candidati sono diversi nei due collegi. Il nostro parente che risiede a Pozzo Strada avrà in lista per l’uninominale candidati diversi rispetto a chi di noi abita a Santa Rita. Vale dirlo solo per completezza, non facciamoci confondere. Riceveremo solo la scheda che ici compete.

PER IL SENATO: modalità analoghe, ma il collegio è uno solo.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
Quindi si vota, 1.0 out of 10 based on 1 rating

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*