“In democrazia non decide la popolazione, ma chi va a votare”
(Milena Gabanelli, giornalista)

Salone internazionale del libro 2022

Le prime novità

Iniziamo ad illustrare le novità del Salone del libro 2022 che si svolgerà dal 19 al 23 maggio . Dopo il grande successo dell’edizione 2021 si lavora attivamente con rinnovato entusiasmo per l’edizione 2022.

E’ confermato anche per il 2022 il progetto Un libro per tante scuole.

Un libro tante scuole è il progetto di lettura condivisa, realizzato quest’anno in collaborazione con la casa editrice Einaudi, promosso dal Salone Internazionale del Libro di Torino e che ha come main partner Intesa Sanpaolo e il sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, con la partecipazione di Chora Media.

Ha l’obiettivo di riunire attorno alla lettura di un grande classico studenti di tutta Italia. Un modo per stimolare un confronto sulla comprensione di sé e del nostro tempo attraverso la lettura di romanzi diventati punti di riferimento della narrativa italiana.

Nel 2021, per la prima edizione, realizzata in collaborazione con Bompiani, è stato scelto il romanzo La Peste di Albert Camus, primo volume entrato a far parte della collana “La Biblioteca del Salone”. Il libro, con un’introduzione scritta dal Premio Strega Alessandro Piperno e l’impostazione grafica del designer Riccardo Falcinelli, ha raggiunto 6000 studenti e 228 classi da 18 regioni italiane.

La seconda edizione, che vede la collaborazione della casa editrice Einaudi, avrà come protagonista un altro grande classico italiano, tra i romanzi più importanti del secondo Novecento: L’isola di Arturo di Elsa Morante, prima donna a vincere il Premio Strega nel 1957. L’opera costruisce un fitto dialogo tra l’uomo e il paesaggio, che intreccia due poli insieme concettuali e narrativi: da una parte Arturo e il suo sguardo di ragazzino su ciò che lo circonda, dall’altra un’isola selvaggia in cui la natura detta i tempi delle esperienze di crescita, facendo diventare l’esplorazione strumento privilegiato di formazione. La scelta de L’isola di Arturo vuole essere anche un modo per celebrare Procida Capitale Italiana della Cultura nel 2022.

Sei autori e autrici, attraverso un viaggio in sei tappe sonore del podcast realizzato in collaborazione con Chora Media, racconteranno Elsa Morante e la sua opera. Gli stessi autori saranno successivamente protagonisti di appuntamenti in presenza con le scuole nelle sedi delle Gallerie d’Italia, musei di Intesa Sanpaolo a Milano, Napoli, Vicenza e Torino. Gli audio dei podcast saranno resi disponibili a tutti sulla piattaforma SalTo+ e su tutte le piattaforme gratuite, sulla scia degli episodi del podcast dell’edizione precedente Il Salone presenta Albert Camus, che hanno raggiunto oltre 25.000 persone.

Per aderire a Un libro tante scuole, le scuole dovranno candidarsi su SalTo+ a partire dal 5 febbraio.

Sarà il Friuli Venezia Giulia la Regione ospite della trentaquattresima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Al confine con Slovenia e Austria, tra mare Adriatico e alte montagne, il Friuli Venezia Giulia vanta un patrimonio culturale ricco e variegato, frutto di secoli di storia e della confluenza di diverse popolazioni e culture. In un ampio spazio incontri ed espositivo appositamente allestito, il Friuli Venezia Giulia si aprirà ai visitatori per raccontare le ricchezze culturali, storiche e artistiche che rendono unico il territorio, attraverso una serie di dialoghi, appuntamenti e presentazioni di iniziative e progetti che animano la vita culturale.

Maria Cristina Bozzo

cristinab@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*