“La pace non è un sogno: può diventare realtà; ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare.”
(Nelson Mandela)

Mostra conclusiva del progetto “INTRECCIARE_MEMORIE”

Tecnica dell’intreccio fotografico

Sabato 26 novembre 2022, presso la sede dell’Associazione Aris APS, in via Celeste Negarville 8/28 a Torino, aprirà la mostra fotografica conclusiva del percorso Intrecciare_memorie, nell’ambito del progetto M.O.S.A.I.C.O., cofinanziato attraverso PON METRO 2014-2020 REACT EU TORINO – Misura TO6.2.1.a.

L’inaugurazione si terrà dalle ore 17 e sarà seguita da un momento di convivialità con organizzatori e partecipanti.
La mostra sarà visitabile fino al 23 dicembre 2022, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18, mentre nei giorni feriali dalle 14 alle 19, ad esclusione dell’8 dicembre, in cui sarà chiusa.

Le opere esposte, realizzate con la tecnica dell’intreccio fotografico, sono frutto di un percorso ideato da Gigi Piana che è stato suddiviso in fasi di lavoro a cui hanno preso parte abitanti, affezionati o semplici interessati al quartiere Mirafiori Sud.

In una prima fase si è proceduto alla raccolta di storie, testimonianze e ricordi relativi a luoghi e persone di Mirafiori Sud con il supporto del sociologo Alessandro La Noce, al fine di generare dapprima una mappatura e in seguito una nuova narrazione di un quartiere che ha vissuto negli anni cambiamenti ed evoluzioni, ma comunque in grado di mantenere la propria dimensione di comunità portatrice di un patrimonio di esperienze unico.

Nella seconda fase del progetto, un gruppo eterogeneo di residenti e non ha avuto la possibilità di dare un’interpretazione personale alle testimonianze raccolte, scegliendo le storie da narrare e realizzando scatti dei luoghi simbolo della memoria del quartiere, che successivamente sono stati intrecciati con i ritratti dei narratori (stampati su materiali plastici trasparenti, formato 70×100 cm), sotto la guida dall’artista visivo e formatore Gigi Piana, ideatore del format intrecciare_memorie, sviluppato per la prima volta a Trivero (BI) per Casa Zegna e consolidato nel progetto Palombellissima, sperimentato con il coordinamento di Mara Polloni nell’ambito di un progetto di riqualificazione urbana nel quartiere Palombella ad Ancona nel 2020.

Intrecciare_memorie è stato un lavoro che ha cercato di far emergere l’identità attuale del quartiere: intrecciare l’eredità e la memoria con le dinamiche urbane presenti e future.

Non un’operazione nostalgia, bensì, partendo dal passato, interrogarsi sul presente, guardando al futuro.

Opere realizzate da: Caterina Andreotti, Alessandro Bonzanino, Sushma Casabona, Vito Casabona, Fabio D’Amuri, Teresa Fenech, Clara Marra, Philomene Nana Ngomkam Kamdong, Luisella Nuovo, Gigi Piana, Lucrezia Simondi, Benedetta Tesauro, Aisha Turganbayeva, Monica Vitali, Tecla Zaia.

  • Curatela, segreteria e organizzazione: Sveva Meneguz.
  • Volontari: Augustus Motsi, Sanjay Sankara Narayanan, Chiara B. Tadolti, Ugo Zingarelli.

Associazione Aris APS dal 2011 promuove la crescita e la formazione culturale e civile, la partecipazione e la socialità dei propri soci attraverso l’attivazione e la valorizzazione delle risorse individuali e della comunità. In particolare intende perseguire finalità di carattere sociale, culturale, formativo ed educativo attraverso l’ideazione, la progettazione e la gestione di attività di promozione sociale, culturale, ricreativa,di servizi e di condivisione.

Tecla Zaia, Vice Presidente Aris APS dichiara: “Sono soddisfatta di questa nuova narrazione di un quartiere che è spesso descritto come disagiato, ma che è invece composto da persone che, condividendo e stratificando esperienze, sono riuscite a formare una comunità accogliente.

https://linktr.ee/associazionearis
https://www.facebook.com/arisaulastudio
https://www.instagram.com/associazionearis/

Gigi Piana, artista visivo e performer, vive e lavora tra Torino e Biella. Ha partecipato a collettive, fiere internazionali e personali e residenze in Italia e all’estero. Ha lavorato con Michelangelo
Pistoletto a cittadellarte dal 2000 al 2007; dal 2000 lavora stabilmente con Stalker Teatro di Torino, compagnia con una particolare propensione ai lavori di carattere sociale, con cui svolge attività di compagnia e progetti sociali in Italia e all’estero. È stato docente di Tecniche di ripresa e montaggio  video all’Istituto Albe Steiner di Torino e di Tecniche e tecnologie delle arti visive all’Accademia di Belle Arti ACME di Novara.

Svolge collaborazioni crosdiciplinari con artisti internazionali in Italia e all’estero da solo o con Stalker Teatro.

Intrecciare_memorie è stata un’esperienza collettiva che mi ha profondamente arricchito, nel mio percorso artistico e personale, nell’ambito della mia ricerca personale del fare arte “partecipata”. Il “fare insieme” è un obiettivo che se condotto con consapevolezza da tutti i partecipanti diviene esperienza formativa, trasformativa, aggregativa.

Conoscevo poco Mirafiori Sud e mi ci sono introdotto come faccio sempre, dapprima informandomi, e in seconda battuta sono andato da solo nel quartiere, senza mete, perdendomi e ritrovandomi.

Nel tragitto con i mezzi, gradualmente avevo l’impressione di lasciare Torino, come un paese dentro ad una città. Non ho intravisto nelle storie o nel quotidiano l’influenza di FIAT (Stellantis) nella vita del quartiere, mentre ho notato che gli abitanti di Mirafiori Sud non hanno atteso l’intervento delle istituzioni, ma fin dagli anni ‘60, per necessità ed intelligenza, si sono attivati.

Intrecciare non è solo una tecnica, è principalmente una metafora: si intrecciano storie, luoghi, persone, creando un tessuto, anche sociale, un’esperienza trasformatrice e generativa.
Ringrazio ogni persona che ha partecipato al progetto, perché quello termina ma l’intreccio rimane.
https://gigipiana.it/
https://www.facebook.com/gigi.piana
https://www.instagram.com/gigipiana_art/

Alessandro La Noce, sociologo e antropologo, con lunga esperienza di lavoro per ISTAT (1981-2022), ha svolto attività di docenza sia verso aziende, sui temi dell’antropologia economica e delle tecniche di comunicazione, che per enti locali, su temi quali e-government, servizio statistico. Amministratore comunale dal 1993 al 2005. Dirigente Nazionale e Presidente Onorario del Dipartimento Piemonte e Valle d’Aosta dell’Associazione Nazionale Sociologi www.ans-sociologi.it. Presidente dell’associazione FormEduca.
Questo è un lavoro che offre una nuova narrazione di quartiere fatto con tecniche di sperimentazioni, dove l’integrazione sociale è di casa fin dall’inizio e dove storie individuali e memoria collettiva si sono fuse in un unico intreccio narrativo che costruisce l’identità civica.

Angelo Tacconi

loris@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
Mostra conclusiva del progetto “INTRECCIARE_MEMORIE”, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*