Quando la libertà arriva con le mani sporche di sangue è difficile stringerle la mano.”
(Oscar Wilde)

CinemAmbiente compie 25 anni

“For a Green Era” assegna ad Alessandro Gassman il Premio Ciak Verde

Il 25° Festival CinemAmbiente si svolgerà dal 5 al 12 giugno 2022 nelle sale Cabiria, Rondolino e Soldati del Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema (via Giuseppe Verdi 18, Torino). A partire dal giorno successivo alla proiezione in sala, i film saranno visibili online tramite il sito del Festival, www.festivalcinemambiente.it, fino al 21 giugno.

Il claim dell’edizione 2022 è “For a Green Era”: “un auspicio, in un momento in cui la guerra nel cuore dell’Europa ci riporta indietro nel tempo e l’immenso dramma umanitario è destinato ad accompagnarsi a un parallelo dramma ambientale, in termini di devastazione dei territori, inquinamento da armi, brusche retrocessioni della prospettata transizione ecologica” (Gaetano Capizzi, direttore di CinemAmbiente).
Quest’anno il Festival presenta un totale di 87 film, provenienti da 25 Paesi e selezionati
tra i migliori titoli della produzione internazionale.
Come lo scorso anno, i film in competizione sono suddivisi in due concorsi internazionali, riservati rispettivamente ai documentari e ai cortometraggi. Due sono anche le sezioni non competitive: Made in Italy, la vetrina dedicata al cinema ambientale nazionale che, inaugurata lo scorso anno, si è consolidata,  e Panorama, che presenta, insieme, classici da rivedere e film di recentissima produzione, inediti o meno in Italia, che, per la loro rilevanza artistica o i temi trattati, sono meritevoli della più ampia circuitazione.

Il venticinquennale sarà celebrato domenica 5 giugno, in coincidenza con la Giornata Mondiale dell’Ambiente, con una serata speciale (con accesso per i prenotati dalle ore 20) alla Mole Antonelliana in cui la band piemontese Marlene Kuntz presenterà il nuovo progetto, Karma Clima.
Il Concorso documentari presenta quest’anno 9 titoli che esplorano il tema ambientale sotto il profilo naturalistico, politico, sociale, economico; le proiezioni saranno accompagnate da incontri con i registi, presenti in sala o in collegamento online.
I 19 film in gara nella sezione competitiva dedicata ai cortometraggi confermano la grande vitalità del formato nel cinema ambientale: le opere scelte – suddivise in tre giornate – puntano alla riflessione sul rapporto tra uomo e ambiente.
Inaugurata lo scorso anno, la sezione non competitiva Made in Italy rappresenta un buon catalizzatore della nuova produzione ambientale del cinema nazionale, in tutti i formati: quest’anno presenta 33 titoli tra corti, medi e lungometraggi, ricomprendendo sia film dal vero, sia film d’animazione.

La sezione non competitiva Panorama presenta 12 lungometraggi, perlopiù inediti in Italia. I film proposti quest’anno, scelti tra i recenti titoli internazionali più significativi, costituiscono esempi riusciti dell’efficacia nella comunicazione scientifica raggiunta dal cinema ambientale di nuova generazione.
Ecokids (domenica 12 giugno, ore 16, Cinema Massimo – Sala Soldati) è lo spazio per il pubblico dei più piccoli e delle loro famiglie e quest’anno presenta undici cortometraggi, quasi tutti di animazione. Selezionati tra la più recente produzione internazionale, i film proposti hanno in larga parte come protagonisti i bambini stessi e il loro rapporto con la natura e con l’ambiente.
La sezione Ecoeventi ricomprende in quest’edizione una grande varietà di appuntamenti: panel, incontri, una mostra fotografica, masterclass, presentazioni di iniziative e progetti.

Ospite speciale di quest’edizione, Vandana Shiva sarà protagonista di due appuntamenti
del Festival, a iniziare dal dibattito “La terra contro la guerra” (giovedì 9 giugno, ore 20, Cinema Massimo – Sala Cabiria) a cui l’ambientalista e attivista indiana interverrà con Luigi Ciotti, presidente del Gruppo Abele, di Libera e di Casacomune.

Il Premio Ciak Verde sarà assegnato ad Alessandro Gassman.

Anche in quest’edizione il Festival propone, nelle sale CineVR allestite dal Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana, alcune opere fruibili in realtà immersiva, replicando un’iniziativa inaugurata l’anno scorso con notevole riscontro di pubblico.
Tra gli ospiti speciali di quest’anno ci sarà anche il regista Franco Piavoli, a cui il Festival assegna il Premio Stella della Mole. Il suo film Il pianeta azzurro, fu proiettato nella prima edizione di CinemAmbiente.

Per il programma completo del Festival cliccare qui 

Altre sedi delle iniziative: Mole Antonelliana, via Montebello 20; Fabbrica delle “E”, corso
Trapani 91 B; Binaria Centro Commensale, via Sestriere 34; Palazzo del Rettorato
dell’Università di Torino, via Po 17; Il Circolo dei lettori, Palazzo Graneri della Roccia, via
Giambattista Bogino 9; Imbarchino del Valentino, viale Umberto Cagni 37; Cinema Elios,
piazza Verdi 4, Carmagnola (TO).
MODALITÀ DI INGRESSO E ACCESSO. L’ingresso e l’accesso a tutti gli eventi del Festival
sono gratuiti. È possibile effettuare le prenotazioni sul sito www.festivalcinemambiente.it.
Per l’ingresso al Cinema Massimo sarà necessario indossare una mascherina Ffp2.
Per l’ingresso all’inaugurazione (domenica 5 giugno, Mole Antonelliana, ingresso dalle ore
20) è necessaria la prenotazione, effettuabile a partire da giovedì 2 giugno sul sito
www.festivalcinemambiente.it
Le proiezioni CinemAmbiente VR sono accessibili ai visitatori del Museo Nazionale del
Cinema (ingresso € 11, ridotto € 9; gratuito per i giornalisti in possesso della tessera
rilasciata dall’Ordine e in regola con i pagamenti dell’iscrizione).

Anna Scotton

annas@vicini.to.it

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +3 (from 3 votes)
CinemAmbiente compie 25 anni, 9.5 out of 10 based on 2 ratings

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*