“In democrazia non decide la popolazione, ma chi va a votare”
(Milena Gabanelli, giornalista)

Graphic Days

Visual design a Torino

Dal 17 settembre al 2 ottobre si svolgerà la settima edizione di Graphic Days®, il festival internazionale di visual design promosso a Torino dal 2016. Per la prima volta il festival sarà completamente diffuso in città in 6 location principali e con un calendario di oltre 40 appuntamenti a cura degli studi di design del territorio. Altra novità importante di quest’edizione: tutte le iniziative saranno dedicate al tema Kids.

Queste le date delle location:

17-18 settembre: Docks Dora: opening event (mostre, performance musicali, mostra mercato)

21 settembre-21 ottobre: Spazio Musa: mostra personale illustrazione Lucio Schiavon

23 settembre-2 ottobre: Cavallerizza Reale: main location (mostre, talk, workshop, performance)

24-25 settembre: Print Club Torino (workshop dedicati alle tecniche di stampa)

Special event:

15 settembre-15 ottobre: Casa del Pingone (mostra e workshop)

7-8 ottobre: Cumiana15 (laboratori per bambini)

27 e 29 settembre: In the city: 44 appuntamenti diffusi in città, suddivisi su due serate, a cura degli studi di design.

L’OPENING AI DOCKS DORA

L’inaugurazione del festival Graphic Days® si svolgerà il 17 e 18 settembre all’interno dei Docks Dora, con un calendario di mostre, workshop, talk, proiezioni video, performance, una mostra mercato e un’area food & beverage allestita per l’occasione.

Il complesso di archeologia industriale che un tempo ospitava i magazzini generali posto nel quartiere di Barriera di Milano, alla periferia nord di Torino, il 17 settembre alle ore 14.00 aprirà le porte al pubblico del festival per una due giorni di iniziative direttamente curate da Graphic Days® e dai resident all’interno dei Docks Dora e una mostra mercato con studi e realtà indipendenti nell’ambito delle arti visive.

Sabato 17 a partire dalle 17.30 performance musicali e video proiezioni.

 

Tra le molte  mostre ne citiamo solo alcune

NFT Experience

Le sperimentazioni sul visual del festival, sviluppate attraverso il linguaggio digitale, vengono esplorate anche in analogico attraverso l’utilizzo di tecniche differenti – dalla serigrafia all’incisione fino alla creazione di tessuti, partendo dall’esperienza del laboratorio Print Club Torino. Il risultato sono opere uniche, presentate sul mercato come opere fisiche e digitali attraverso gli NFT.

 Neologia

La mostra è l’esito di una call ideata da Graphic Days® che ha selezionato 100 lavori realizzati da giovani designer under 30 all’interno di 4 categorie: Motion Graphic, Poster Design, Editorial Design e GIF. Il progetto, nato nel 2021 con l’intento di valorizzare i giovani talenti italiani nel mondo del visual design di oggi, promuovere i nuovi linguaggi e le sperimentazioni nel campo della comunicazione visiva, prosegue quest’anno con la seconda edizione.

Casca la terra

Saranno esposti 29 progetti di social design realizzati dagli studenti del corso di laurea in Design e Comunicazione visiva del Politecnico di Torino; i progetti mirano a ridurre l’impatto sul clima e sono rivolti agli under 16, quali principali artefici del futuro della Terra.

Arcade

a cura di Arca Studios, in collaborazione con OBLQ

Gli ARCA Studios si trasformano in una grande sala giochi per bambine e bambini di tutte le età.

Gli spazi verranno suddivisi in aree tematiche che ospiteranno laboratori per i più piccoli, mostre fotografiche e installazioni interattive con floor e wall projection.

L’obiettivo è creare uno spazio immersivo e coinvolgente dove l’età anagrafica non conta: quello che conta è tornare (o rimanere) “kids”.

La giostra

a cura di Associazione culturale Il cerchio e le gocce

Una riflessione sul futuro, sugli spazi che abitiamo e che osserviamo, una fotografia illustrata delle condizioni del nostro pianeta, attraverso un’installazione ludica realizzata dagli illustratori Sara De Lucia e Riccardo Massarotto.

Ciao! Merenda

a cura di Ciao! Discoteca Italiana

Il laboratorio di disegno e collage supervisionato dal fotografo Matteo de Mayda e dall’illustratrice Sarah Mazzetti è rivolto a bambini e bambine con età compresa dai 6 agli 11 anni.

Il laboratorio avrà come tema il cibo e la tavola, l’opera collettiva realizzata dai piccoli partecipanti prenderà via via forma sulle grandi pareti dello studio nell’arco dei due appuntamenti.

La casa del festival sarà nella Manica del Mosca della Cavallerizza Reale, che dal 23 settembre al 2 ottobre sarà animata da un ricco palinsesto di iniziative tra performance, talk, appuntamenti con illustratori e serigrafi, a corollario di un ampio percorso espositivo dedicato alle eccellenze del panorama del visual design internazionale. Ospite d’eccezione, Cas Holman, toy designer di fama internazionale, che da 18 anni progetta e promuove il gioco, selezionata da Netflix per la serie “Abstract: The Art of Design”, terrà un workshop e una conferenza il 24 settembre.

Tra le 6 location principali, il laboratorio Print Club Torino dove il 24 e il 25 settembre si svolgeranno workshop dedicati alla serigrafia e alle tecniche di stampa e la Casa del Pingone che ospiterà una mostra dell’artista Riccardo Colombo e alcuni laboratori.

Le serate del 27 e del 29 settembre saranno dedicate agli appuntamenti del calendario In the city: oltre 100 studi di design, artisti e realtà che operano sul territorio partecipano al festival curando e progettando nelle proprie sedi 42 iniziative dedicate alle tematiche del festival.

Dal mondo dell’editoria, alla produzione di giochi fino allo sviluppo di programmi dedicati da parte delle istituzioni culturali, i bambini offrono infatti un terreno di costante sperimentazione per il visual design e il social design. Concentrare il focus progettuale sui più giovani significa interrogarsi sul ruolo del design, dell’innovazione e dell’interazione digitale nel processo di apprendimento creativo e sulla capacità del social design di veicolare messaggi complessi come le tematiche ambientali, il gender, l’inclusione linguistica, i disturbi cognitivi,…

Le mostre

 Cas Holman: design for play

Per la prima volta in Italia, questa mostra interattiva presenta opere inedite e illustrazioni originali, schizzi progettuali, modelli in scala e prototipi che offrono allo spettatore uno spaccato del processo creativo di Cas Holman, fondatrice e progettista di Heroes Will Rise, azienda di giocattoli indipendente conosciuta per aver prodotto Rigamajig, i premiati kit di costruzione utilizzati nelle scuole e negli spazi pubblici di tutto il mondo. Cas Holman è nota al grande pubblico per essere stata una delle protagoniste della serie “Abstract: The Art of Design” di Netflix.

 Pinaffo e Pluvinage: visualizzare l’invisibile

Qual è il confine tra design e magia? Dal 2015 il duo Pinaffo — Pluvinage realizza installazioni ipnotizzanti affrontando complessi temi concettuali attraverso soluzioni giocose e ingegnose e un linguaggio visivo e interattivo unico, capace di parlare alla curiosità di tutti.

Vesti il tuo bambino interiore: il potere del fashion design

Forme, colori e monogrammi da indossare: i capi di abbigliamento sono una delle principali forme di comunicazione visiva della società moderna. I lavori di LĀU Clothing, Face This e i lenticular projects di Antoine Peters sono stati selezionati per rappresentare le istanze delle nuove generazioni e risvegliare il bambino interiore in ogni adulto.

Illustrated covers: quando i magazine si misurano con i bambini
Se i libri per l’infanzia sono illustrati per definizione, l’uso significativo di illustrazioni nelle riviste per bambini e famiglie è molto più recente, e costituisce tuttora un tratto distintivo delle case editrici che hanno deciso di prediligere questa forma di comunicazione. Attraverso una selezione di testate di portata internazionale – Uppa, Anorak e Dot, Georges e Graou – questa mostra intende sottolineare il valore aggiunto apportato dall’illustrazione nell’intrattenere, informare e formare i più piccoli e i loro genitori.

Gli appuntamenti

L’inaugurazione della Cavallerizza Reale si svolgerà venerdì 23 settembre alle ore 18.00 con l’apertura degli spazi e performance musicali a cura di Sintetica.

Sabato 24 settembre alle ore 17.00 presso l’Aula Magna della Cavallerizza Reale si svolgerà l’evento principale del festival: una conferenza con alcuni degli autori dei progetti in mostra.

Le altre conferenze:

sabato 24 settembre alle ore 14.00: Vivere da Freelance: tips and tricks, a cura di Smart

sabato 24 settembre alle ore 15.30: premiazione dei vincitori del contest Neologia

venerdì 30 settembre alle ore 17.00: un talk sui principi di sostenibilità applicati alla filiera della carta

domenica 2 ottobre alle ore 10.30: Quando creatività e design si incontrano, mettendosi al servizio di bambini e famiglie: saranno affrontati i temi della progettazione e della divulgazione culturale, con un focus sull’utilizzo dell’illustrazione nell’editoria e sul ruolo della cultura nell’ideazione di percorsi ed esperienze #a misura di bambino.

Il week-end del 1° e 2 ottobre sarà dedicato alla community di illustratori e serigrafi che ruotano attorno al festival: sarà organizzata all’interno della Cavallerizza una mostra-mercato degli illustratori e dalle 16.00 alle 20.00 in entrambi i giorni una maratona di serigrafia in cui gli artisti si alterneranno per realizzare un’opera corale, con sovrapposizioni e stili diversi.

Maria Cristina Bozzo

cristinab@vicini.to.it

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*